DIMAGRIRE LA PANCIA: COME SI FA?

dimagrire pancia

Questa è la richiesta che viene maggiormente posta a Personal Trainer e istruttori in palestra, nonché a nutrizionisti e dietologi.

Probabilmente è anche una delle ricerche più effettuate in quel mare d’informazioni che è internet.

Ed è proprio per questo che sul web si trova di tutto, soprattutto proposte di pillole e integratori che promettono di essere miracolosi, proposte di esercizi che, ahimè, non sono per tutti, diete all’ultima moda che sembrano essere la soluzione definitiva.

Negli ultimi tempi stanno, per fortuna, aumentando le informazioni veritiere a riguardo, ma purtroppo sono ancora troppo poche.

Se mi segui da un po’, saprai che non rientra nei miei valori diffondere informazioni false o mezze verità. Preferisco metterti davanti alla verità nuda e cruda, basata su conoscenze scientificamente provate, senza zucchero a indorare la pillola.

Grasso addominale: perchè accumuliamo lì?

Possono esserci varie ragioni per cui il nostro corpo decide di immagazzinare grasso nell’addome.

Magari appartieni a quel gruppo di persone dette “androidi”, cioè che tendono, appunto, ad accumulare più grasso nella parte superiore del corpo, in primis l’addome. È la classica figura “a mela”, mai sentita?

figura mela

Magari nel tuo tessuto adiposo sono presenti maggiormente i recettori alfa, meno sensibili allo stimolo dell’adrenalina che viene prodotta con l’allenamento, e quindi meno propensi a rilasciare il grasso accumulato.

Magari sei anche una donna entrata in menopausa, e, quindi, per questioni ormonali (si abbassano gli estrogeni e il testosterone prende il sopravvento) accumuli grasso sulla pancia, dove magari fino a poco tempo prima non c’era.

Qualsiasi sia la ragione fisiologica per cui tendi ad accumulare maggiormente attorno al punto vita, devi riconoscere, però, la causa principale. Attenzione, perchè quello che ti dirò adesso potrebbe non piacerti…

Se il corpo accumula, ovunque sia questo accumulo, significa che c’è un eccesso calorico! Altrimenti non avrebbe nulla da accumulare.

Attutito il colpo? Ok, proseguiamo!

Perchè vuoi dimagrire la pancia?

Domanda banale, vero?

La stragrande maggioranza delle persone che chiedono come poter eliminare quel cuscino morbidoso che ricopre il loro addome, lo fa per motivi estetici.

Ogni anno la stessa storia, all’arrivo dei primi caldi la nostra attenzione cade lì. La prova costume si avvicina e vorremmo arrivare a sfoggiare magari non proprio quella tartaruga tanto sognata, ma quantomeno una forma fisica decente, e quel grasso accumulato proprio lì ci disturba, non ci fa sentire a nostro agio, magari ci imbarazza anche.

Oppure quando ti guardi allo specchio quasi non ti riconosci più. Ti sembra ieri che sfoggiavi un fisico asciutto, eppure ora l’immagine che ti restituisce non ti piace più. Anche quella maglia che ti piace tanto, sembra essersi ristretta un po’… proprio lì, in corrispondenza del punto vita.

Eppure la pancia non è solo una questione di estetica. C’è di mezzo anche la tua salute.

Avrai sicuramente già sentito parlare del grasso viscerale, cioè del fatto che quando il tessuto adiposo si accumula tra gli organi interni, intra-addominale appunto, mette a rischio la nostra salute.

Il grasso viscerale è pro-infiammatorio; ciò significa una maggiore probabilità di andare incontro a patologie cardiovascolari e metaboliche.

Dimagrire la pancia diventa, quindi, non soltanto un fattore estetico, ma anche e soprattutto un motivo di salute!

Che questo sia anche il tuo caso, oppure che tu abbia soltanto del grasso sottocutaneo che vorresti eliminare, vediamo come puoi dimagrire la pancia.

Dimagrimento localizzato

Dimagrire la pancia, fa parte di quella serie di richieste legate al falso mito del dimagrimento localizzato… che, ahimè, non esiste!

Devi sapere, infatti, che il nostro corpo è una “macchina” meravigliosa! È lui a decidere dove immagazzinare quelle extra-scorte di energia che giorno dopo giorno noi introduciamo attraverso l’alimentazione.

È così che succede che qualcuno possa immagazzinare maggiori scorte di grasso sulla pancia, e, altri, più spesso le donne, le immagazzinino invece su cosce e glutei.

È sempre il nostro meraviglioso corpo umano a decidere, nel momento in cui si avvia un processo di dimagrimento, dove andare a prendere quelle scorte di energia che mancano dagli alimenti che ingeriamo.

Quindi battaglia persa? Meglio arrendersi subito e lasciar perdere? Direi di no!

Innanzi tutto, la buona notizia è che quando avvii un processo di dimagrimento, per forza di cose il tuo corpo attingerà anche a quelle riserve più generose, e, quindi, anche al grasso addominale. Come farlo nel modo corretto?

Dimagrire la pancia e non solo, in modo sostenibile

Appurato che la soluzione è dimagrire in modo generico su tutto il corpo, con la fiducia che il nostro corpo attingerà a quelle risorse più abbondanti, come si fa a dimagrire?

Il dimagrimento avviene solo e unicamente con un deficit calorico. In pratica le calorie che introduci con il cibo devono essere minori rispetto alle calorie che bruci. Non c’è altra strada percorribile in modo naturale e soprattutto sostenibile nel tempo.

Se è vero che con l’allenamento aumenti le calorie bruciate, questa però non è la soluzione migliore. Perché? Le calorie che bruci durante l’allenamento difficilmente creeranno un deficit calorico sufficiente; inoltre, avrai la voglia e la necessità di avere dei giorni di recupero, mica puoi stare sempre ad allenarti! Ecco che quindi dobbiamo focalizzarci sull’alimentazione.

Diete drastiche e programmi di allenamento troppo intensi, ti portano ad avere dei primi veloci risultati, ma risultano essere insostenibili nel lungo periodo, causando spesso ricadute e danni al tuo metabolismo e al tuo fisico.

Quindi la soluzione più semplice, ma meno applicata in assoluto, è quella di adottare uno stile di vita sano, con un’alimentazione ben bilanciata (magari facendosi aiutare da un nutrizionista), e un allenamento ben studiato e costante (magari facendosi accompagnare nel percorso da un trainer).

Per quanto riguarda l’allenamento, quello più adatto a dimagrire la pancia e a rinforzare e tonificare i muscoli dell’addome, è un allenamento basato sul mantenimento, rinforzo e tonificazione dei muscoli, agendo su tutto il corpo, e non soltanto sulla parte degli addominali. Così facendo sarà come comunicare al tuo corpo che quello che vuoi perdere non è peso in generale, non è nemmeno la massa muscolare, che invece vuoi migliorare nell’aspetto e nel tono, ma vuoi perdere grasso.

Ecco quindi che viene a cadere anche un altro falso mito: il cardio, ovvero l’esercizio aerobico, non è la strategia migliore per mantenere e migliorare la tua massa muscolare. È sicuramente un valido alleato per aumentare il dispendio calorico giornaliero, ma confidare principalmente in questo non ti porterà al risultato sperato.

Come dimagrire la pancia: ricapitoliamo!

  1. Se vuoi dimagrire la pancia, devi concentrarti su un dimagrimento generale, e quindi sulla diminuzione della massa grassa presente nel tuo corpo.
  2. Ottieni questo dimagrimento creando un deficit calorico (calorie introdotte – calorie consumate) dato soprattutto dall’alimentazione, che dovrebbe essere studiata su di te, meglio se accompagnato da un professionista (nutrizionista o dietologo). La pancia si fa a tavola!
  3. Un allenamento ben studiato e programmato da un trainer competente saprà rinforzare e tonificare non soltanto l’addome, ma tutto il corpo, mandando il messaggio che ciò che vogliamo perdere è il grasso. Più il programma è personalizzato in base alle caratteristiche del singolo individuo, più sarà efficace nel raggiungimento del risultato. Per questo, se ne hai la possibilità, ti consiglio di farti seguire da un Personal Trainer preparato di tua fiducia.
  4. La costanza in uno stile di vita sano, impostato sul giusto movimento e la corretta alimentazione, ti porteranno a risultati che magari non saranno rapidi e visibili da subito, ma sicuramente saranno naturali e sostenibili nel lungo periodo. Così l’anno prossimo non dovrai rifarti la domanda “Come dimagrisco la pancia?”, perché non ne avrai più bisogno!

- LA PANCIA SI FA A TAVOLA! -

dimagrire pancia

5 consigli da mettere in pratica subito!

Sebbene il percorso da seguire per dimagrire la pancia e ridurre così il grasso addominale, sia un processo che và personalizzato in base allo stile di vita della persona, voglio comunque lasciarti 5 consigli utili che puoi mettere in pratica fin da subito!
  1. Diminuisci lo stress. Lo stress è un fattore che influisce sull’accumulo del grasso sulla pancia. Prima di tutto perché quando siamo stressati cerchiamo “conforto” nel cibo. Fai una lista delle 5 cose che trovi stressanti nella tua routine giornaliera, e prova a capire come potresti ridurre una o più di queste fonti. Magari puoi delegare qualcosa a un’altra persona, magari una di quelle cose non è sempre indispensabile… oppure forse puoi trovare un modo per renderle meno spiacevoli.
  2. Mastica lentamente. Chi mastica velocemente è portato a sentire meno il segnale di sazietà che il corpo ci invia. Impara a farci caso, ascoltati. Masticare più lentamente non soltanto aiuterà la tua digestione, ma ti farà percepire maggiormente quel segnale.
  3. Evita i cibi preconfezionati. In generale tutti sappiamo bene quanto siano da preferire gli alimenti naturali e poco lavorati, però difficilmente resistiamo a quella brioche… Questo non significa che tu debba rinunciarci sempre, ma puoi introdurre delle abitudini alimentari più salutari nella tua giornata, magari sostituendole a quegli sgarri fuori orario.
  4. Muoviti di più. Il movimento fisico aiuta non solo a consumare un po’ di calorie in più, ma aiuta anche il nostro intestino nelle sue funzioni. E tutto l’organismo ci ringrazierà!
  5. Dormi di più, dormi meglio. Cura la qualità del tuo sonno. Il riposo è fondamentale per tutte le attività quotidiane, e anche per la tua salute. Dormire poco ti porta ad avere una maggiore quantità di stress, nonché ad avere più tempo a disposizione per fare degli spuntini. Cerca di dormire almeno 7-8 ore a notte, preferisci un bel libro allo smartphone prima di coricarti, evita di fare le ore piccole e magari sorseggia una tisana rilassante dopo cena, evitando di zuccherarla o di metterci del miele o simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

metabolismo veloce

METABOLISMO VELOCE CON IL NEAT

Spesso si guarda con invidia quell’amico/a dal fisico asciutto e longilineo, ma che si permette aperitivi e dolci, pensando “Lui/Lei sì che è fortunato/a: ha un metabolismo veloce!”
Ma le cose stanno davvero così?

Leggi Tutto »
metabolismo lento

ACCELERARE IL METABOLISMO DOPO I 40 ANNI: È POSSIBILE?

Il nostro metabolismo rallenta dopo i 40 anni e questo si traduce in una maggior difficoltà a perdere i kg di troppo, ma anche a una minor energia a disposizione. Ecco che se vuoi rimetterti in forma per l’estate fatichi di più, ti sembra di non vedere nessun progresso. Perché il metabolismo rallenta? Come possiamo agire?

Leggi Tutto »
mobilità

PERCHÈ LA MOBILITÀ È IMPORTANTE

Arriva un momento in cui realizziamo di non riuscire a toccarci la punta dei piedi con le mani a gambe tese… Un momento in cui sentiamo i nostri movimenti poco fluidi, costretti, limitati. Ecco allora che cominciamo a capire perché la mobilità é importante!

Leggi Tutto »

come ottenere
la tua migliore forma fisica
e mantenerla nel tempo

IMMAGINA DI...

OTTENERE TUTTO QUESTO SENZA DIETE,
SENZA DOVER ANDARE IN PALESTRA E SENZA RICADUTE